Menu
Mostra menu

Eventi

Restituito all'Honduras un importante vaso di epoca precolombiana
Roma ,  11/07/2012
Arma dei Carabinieri - Home - Il Cittadino - Informazioni - Eventi - 2012 - Luglio
Un momento dell'incontro I Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale hanno restituito all'Honduras un'importante manufatto di interesse archeologico. Si tratta di un vaso, con pittura policroma di tipo maioide (epoca 800-900 d.c.), asportato illecitamente dall'area della Valle di Comayagua (Honduras).

Il significativo recupero è frutto di un'attività investigativa, iniziata nel gennaio 2011, nel corso della quale i Carabinieri sequestrarono diciotto reperti archeologici detenuti illegalmente, dei quali quindici di origine italiana, di fattura romana e databili tra il I secolo a.C. e il III secolo d.C., e tre provenienti dall'America del Sud.
Lo studio di esperti del Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini di Roma ha permesso di stabilire l'epoca precolombiana e con esattezza l'area di provenienza geografica di due degli antichi manufatti sudamericani: uno dal Messico e l'altro dall'Honduras.

Questa mattina, presso l'Ambasciata dell'Honduras il Gen. Muggeo, Comandante dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, ha restituito l'importante opera al Ministro Plenipotenziario Incaricato d'Affari della nazione sud americana, Signora Mayra Reina De Titta. La restituzione di oggi dimostra quanto sia efficace l'attività di cooperazione nel contrasto al traffico illecito di beni culturali. Il ritorno del vaso nel Paese d'origine, testimonia ancora una volta come l'attività istituzionale svolta dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale abbia come finalità, nello spirito della Convenzione UNESCO del '70, non solo il rimpatrio di opere illecitamente sottratte al Patrimonio Culturale Italiano, ma anche il ritorno ai rispettivi Paesi di quelle recuperate in Italia, nella convinzione che queste mantengono il loro specifico valore storico e culturale solo se restano nel loro contesto d'origine.
F.M.