Menu
Mostra menu

Eventi

L'eccidio dei carabinieri della Stazione Porto e la liberazione della città
Napoli ,  13/09/2018
ComGen Nistri
“Non si sono tirati indietro”: con queste parole il Comandante Generale dell’Arma, Giovanni Nistri, ha rievocato il sacrificio dei 14 Militari della Stazione Carabinieri Napoli-Porto, trucidati dai nazisti il 13 settembre 1943, dopo un’eroica resistenza. La commemorazione, che ha avuto luogo nell’aula magna dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, ha visto la partecipazione, oltre al Generale Nistri, di prestigiosi relatori, quali il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, il Rettore dell’Ateneo ospite, Prof. Gaetano Manfredi, il Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Generale di Corpo d’Armata Vittorio Tomasone, il Direttore del quotidiano “Il Mattino”, Federico Monga, la Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Noemi Di Segni, il filosofo Aldo Masullo, lo storico Luigi Musella e lo scrittore Pietro Gargano.