Menu
Mostra menu

Eventi

L'Arma dei Carabinieri commemora i propri Caduti nel quarto anniversario della "Strage di Nassiriya"
Roma ,  12/11/2007

Deposizione di una corona d'alloro da parte del Comandante Generale dell'Arma Gianfrancesco Siazzu

Nella tarda mattinata, a Roma, l'Arma dei Carabinieri ha commemorato i propri Caduti della "strage di Nassiriya" presso il Museo Storico dell'Arma.

Nel "Salone d'Onore", il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Gianfrancesco Siazzu, ha deposto una corona d'alloro sulle note del "Silenzio d'Ordinanza" intonato da un trombettiere, alla presenza numerosa dei familiari dei Caduti, dei Vertici dell'Arma, di una rappresentanza di Carabinieri in servizio ed in congedo, del COCER e dell'"Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma dei Carabinieri".

Un momento della cerimonia

Il Comandante Generale ha ricordato brevemente quel primo mattino del 12 novembre 2003, quando un proditorio attacco terroristico provocò la morte di 19 italiani: 12 Carabinieri, 5 militari dell'Esercito e 2 civili.