Menu
Mostra menu

Eventi

Il Maresciallo Rocca 5
Roma - Scuola Ufficiali Carabinieri ,  27/09/2005

Foto ANSA - Il generale Gottardo con il presidente della Rai Claudio Petruccioli, l'attore Gigi Proietti e il direttore di Rai Fiction Agostino Saccà "Il Maresciallo Rocca, con 22 episodi visti e una media d'ascolto di 10 milioni e 800 mila spettatori a puntata, è uno dei successi più grandi della produzione di fiction della storia della Rai". Lo ha sottolineato il presidente della Rai, Claudio Petruccioli, dal palco dell'aula magna della Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma, dove ieri sera sono stati festeggiati i dieci anni del "Maresciallo Rocca" arrivato alla quinta serie.

Presente tutto il cast, tra cui il protagonista Gigi Proietti arrivato tra gli applausi, il Ministro delle Comunicazioni Mario Landolfi, il direttore di Rai Fiction Agostino Saccà, il vicepresidente della Camera Publio Fiori, il regista della serie Giorgio Capitani ed i vertici dell'Arma dei Carabinieri, Petruccioli ha continuato precisando che "Rocca ha aperto una strada a un genere che ha riguardato tutte le forze dell'ordine. Un momento della manifestazioneHa portato l'attenzione su uno dei problemi della vita pubblica: il rapporto tra cittadini-Stato e sicurezza e lo ha fatto attraverso il filtro dell'umanità e dell'ironia … E tutto questo non sarebbe stato possibile senza l'Arma, non solo per l'aiuto di tipo materiale ma per il patrimonio straordinario di lealtà ed efficienza che fa dei carabinieri un fattore d'identità e coesione della nostra nazione".

Ad aprire la serata il Comandante Generale Luciano Gottardo che, dopo aver ringraziato tutti gli ospiti, ha evidenziato che "il Maresciallo Rocca dà un'immagine reale della vita di ogni giorno della Stazione in cui gli uomini lavorano vicini alle esigenze della gente, con cui stabiliscono un rapporto fiduciario" e si è augurato che la nuova serie possa continuare "nel solco della tradizione e trasmettere agli italiani quel messaggio positivo di cui hanno bisogno, quel senso di sicurezza di cui tante volte sentiamo l'esigenza". Un momento della manifestazione

"Quando entro in una caserma dei carabinieri mi sento come a casa" dice scherzando Gigi Proietti stringendo la mano del generale Gottardo. E poi dà alcune anticipazioni sulla serie: "Il Maresciallo avrà una piccola tentazione e poi divento nonno, ma non posso rivelare altro".
La serata è proseguita con l'anteprima di uno dei nuovi 6 episodi della quinta serie, che andrà in onda dal 2 ottobre prossimo, cui ha fatto seguito la consegna di un premio di fedeltà al "carabiniere più amato", il Maresciallo Rocca Gigi Proietti, agli attori, a Laura Toscano e a Franco Marotta per la sceneggiatura e a Capitani per la regia.

Per la collaborazione fornita nel corso dei 10 anni trascorsi dalla 1^ edizione dello sceneggiato, il presidente della RAI ha poi consegnato una targa al generale Gottardo che a sua volta ha consegnato a Petruccioli, a Saccà ed al produttore della Solaris Cinematografica, Adriano Arié, delle statuette ricordo. La cerimonia si è conclusa con un vino d'onore.