Menu
Mostra menu

Eventi

I Carabinieri presentano il Calendario Storico e l’Agenda Storica 2020
Roma ,  15/11/2019
calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020 calendario_storico_2020

Nella mattinata, presso il Palazzo dei Congressi dell’EUR a Roma, sono stati presentati il Calendario Storico e l’Agenda Storica 2020 dell’Arma dei Carabinieri, alla presenza del Sottosegretario alla Difesa On. Angelo Tofalo e del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Giovanni Nistri.

L’edizione 2020 del Calendario è “narrativa”, da leggere. Racconta del quotidiano eroismo dei Carabinieri, attraverso le tavole realizzate dall’artista Mimmo Paladino, tra i massimi autori contemporanei, celebre esponente della transavanguardia, accompagnate dai vibranti testi di Margaret Mazzantini, scrittrice di fama internazionale, che con la sua prosa incisiva ha trasformato vicende reali in toccanti storie.

L’agenda è stata pensata sul tema “Il Centenario della Scuola Marescialli e della nascita di Salvo D’Acquisto”. I contenuti sono fruibili  tramite codici QR, leggibili con smartphone e tablet, che rimandano alle pagine del sito www.carabinieri.it e delle pagine social istituzionali. Altri codici QR consentono l’accesso a varie notizie sull’Arma, sulla sua storia e sui periodici: “Il Carabiniere”, la “Rassegna dell’Arma”, il “Notiziario Storico” e “#Natura”.

La manifestazione è stata inoltre occasione per presentare altre due apprezzate opere editoriali: il Calendarietto da tavolo 2020, dedicato a “I carabinieri nelle principali piazze e mercati d’Italia”; il Planning 2020 che racconta la Banda dell’Arma dei Carabinieri nel centenario dell’attuale denominazione. Il ricavato delle loro vendite sarà devoluto all'ONAOMAC, ente assistenziale degli orfani dell’Arma, e all'Ospedale pediatrico Meyer di Firenze.