Menu
Mostra menu

Eventi

Eurispes - Rapporto Italia 2009
Roma ,  05/02/2009
L'Arma é ancora l'Istituzione più amata dagli italiani. E' quanto emerge da un sondaggio riportato nel ''Rapporto Italia 2009'' di Eurispes, presentato alla stampa alla fine di gennaio.


In un panorama complessivo che fa registrare in oltre la metà degli intervistati un calo di fiducia nelle Istituzioni, le Forze dell'Ordine vanno in controtendenza e l'Arma fa la parte del leone: il 69,6% degli intervistati si dichiarano fiduciosi nei Carabinieri, secondi solo alle Associazioni di volontariato (71,3%). Polizia di Stato (63,3%), Guardia di Finanza (62,7%) e Presidente della Repubblica (62,1%) seguono in ordine di preferenza. Analizzando il dato nel dettaglio, scopriamo che il consenso è politicamente bipartisan.  La popolarità dei Carabinieri cresce all'aumentare dell'età degli intervistati, anche a causa della maggiore e naturale insofferenza di giovani e giovanissimi verso chi è preposto a fare rispettare i divieti: nella fascia di età 18-24 anni solo il 13,7% dichiara di nutrire massima fiducia nell'Arma, percentuale che arriva al 33,3% negli ultra 64enni. Curioso il dato sulla fiducia per area geografica: le isole fanno registrare la massima percentuale di consenso (80,5%), evidenziando come i Carabinieri riescano a rappresentare l'idea stessa di Stato in quei territori che, per ragioni geografiche, ne sono più distanti.
Rispetto allo scorso anno, il tasso di fiducia nei confronti dell'Arma risulta incrementato del 12,2% (57,4% nel 2008). Si tratta di un risultato significativo e tutt'altro che casuale, il riconoscimento per un impegno quotidiano ed incondizionato a servizio della collettività per dare la misura del quale è sufficiente scorrere qualche dato riferito al 2008: oltre 95.000 arresti, fra cui 457 latitanti, 380.000 denunce, circa un miliardo e mezzo di euro di patrimoni illeciti sequestrati. Risultati importanti, resi possibili anche dalla particolare capacità dei Carabinieri di rapportarsi con la comunità alla quale appartengono, anticipandone i bisogni e recependone le istanze. La fiducia dei cittadini è un elemento fondamentale in questo rapporto, una gratificazione importante che sprona i Carabinieri a rinnovare il proprio impegno per continuare ad esserne all'altezza.