Menu
Mostra menu

Eventi

Convegno dei Carabinieri su "La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi"
Cosenza ,  5/12/2017
Convegno dei Carabinieri su "La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi" Convegno dei Carabinieri su "La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi" Convegno dei Carabinieri su "La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi" Convegno dei Carabinieri su "La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi" Convegno dei Carabinieri su "La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi" Convegno dei Carabinieri su "La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi" Convegno dei Carabinieri su "La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi" Convegno dei Carabinieri su "La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi" Convegno dei Carabinieri su "La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi"
Il Comando Carabinieri Tutela Forestale ha organizzato presso l’Aula Magna dell’Unical di Rende – Cosenza un convegno sul tema “La gestione del territorio dopo gli incendi boschivi: esperienze a confronto”. La scorsa estate la Calabria  è stata una delle Regioni maggiormente colpite dalle fiamme. Dai centri urbani fino alle vette più alte, dalla Sila al Pollino passando per l’Aspromonte, dal Tirreno allo Jonio, nessun territorio o quasi è stato risparmiato dal fenomeno. Quello di Cosenza sarà il secondo appuntamento sul territorio nazionale dopo quello tenutosi a Napoli il 16 ottobre scorso che ha affrontato l’argomento ed in particolare il caso dell’incendio del Vesuvio. A Cosenza la giornata, coordinata dal Colonnello Giorgio Borrelli, Comandante Regione Carabinieri Forestale Calabria, è stata introdotta dai saluti del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette, del Rettore dell’Università della Calabria Gino Crisci, da Luigi D’Angelo del Dipartimento Protezione Civile, dal Prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao, dai Sindaci di Cosenza e Rende, Mario Occhiuto e Marcello Manna e dai tre Presidenti dei Parchi nazionali presenti sul territorio calabrese. A seguire i lavori del seminario su la “Ricostruzione naturalistica e vegetazionale delle aree percorse dal fuoco” moderato dal Generale di Brigata Antonio Mostacchi, Comandante Regionale dei Carabinieri Forestale della Basilicata, con gli interventi di Piermaria Corona, Direttore CREA Foreste e Legno, Vittorio Leone già docente di selvicoltura e protezione dagli incendi, Paolo Porto, Docente Università mediterranea Reggio Calabria , Marco Borghetti, Ordinario di selvicoltura Università degli Studi della Basilicata e Francesco Iovino, Ordinario di Gestione Sostenibile delle Foreste Università della Calabria. Subito dopo, il Generale di Brigata Donato Monaco, Capo Ufficio OAIO –CUTFAA è intervenuto su “L’impegno internazionale dell’Arma dei Carabinieri per il contrasto agli incendi boschivi”, cui è seguita una tavola rotonda sull'importante tema legato al post incendi dal titolo :“Lo stato di attuazione della vincolistica post incendio boschivo”. Moderata dal Generale di Brigata Giuseppe Giove, Comandante Regione Carabinieri Forestale Emilia Romagna, ha visto gli interventi dei Comandanti del Corpo Forestale delle Regioni a Statuto Speciale Sardegna e Sicilia, del Comandante Corpo Forestale Provincia Autonoma di Trento e del Ten.Col. Marco Di Fonzo Comandante del Nucleo Investigativo Antincendio Boschivi (Niab). La giornata si è conclusa con gli interventi del Presidente del Consiglio regionale Nicola Irto, del Presidente Federparchi Giampiero Sammuri, del Presidente della Giunta Regionale Gerardo Mario Oliverio e del Generale di Corpo d'Armata, Antonio Ricciardi, Comandante Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare Carabinieri.