Menu
Mostra menu

Eventi

Concerto della Banda dell'Arma dei Carabinieri per il 193 Anniversario della fondazione
Roma ,  09/5/2007
Un momento del concerto
Nella suggestiva cornice della sala "Santa Cecilia" dell'Auditorium "Parco della Musica" di Roma, si è svolto, nella serata di ieri, il tradizionale Concerto della Banda dell'Arma dei Carabinieri in occasione, quest'anno, del 193° Anniversario della fondazione dell'Arma che risale al lontano 1814, allorché Vittorio Emanuele I, Re di Sardegna, preoccupato di riportare l'ordine nelle province sabaude dopo l'occupazione napoleonica, costituì il Corpo dei Carabinieri Reali con personale scelto tratto dall'Armata. Le celebrazioni si chiuderanno il prossimo 5 giugno con la Festa dell'Arma, cerimonia d'indiscusso fascino, che si terrà nella prestigiosa cornice di Piazza di Siena a Roma.

Il tenore Vittorio Grigolo
Il concerto, cui sono intervenute alte cariche dello Stato, Autorità Civili, Militari e rappresentanti del mondo della cultura e del giornalismo, è stato presentato da uno dei volti più familiari della trasmissione Televisiva "Uno Mattina", Eleonora Daniele. Il complesso bandistico, diretto dal Maestro Ten.Col. Martinelli, ha aperto la serata con l'"Inno alla Gioia", tratto dalla sinfonia nr. 9 di Beethoven, per celebrare la festa dell'Unione Europea che cade proprio il 9 maggio. Non è mancato poi un omaggio all'"Eroe dei due Mondi", di cui ricorre quest'anno il bicentenario della nascita, con l'esecuzione dell'"Inno a Garibaldi" di Olivieri. La Banda ha spaziato nel proprio amplissimo repertorio, da Verdi a Gershwin, accompagnando anche il tenore Vittorio Grigolo che ha cantato note romanze da "Rigoletto" e "Turandot", nonché la splendida voce di Luisa Corna nell'interpretazione di due canzoni di Battisti e Gigli-Modugno.

Il generale Siazzu consegna un omaggio floreale alle signore Maria Grazia Cucinotta, Marta Ulpi, Luisa Corna e Eleonora Daniele
Oltre che un evento artistico di pregio, il concerto è un'occasione d'incontro tra i Carabinieri, le loro famiglie e le più alte Autorità istituzionali. Ma è anche un omaggio alla città di Roma e alla sua gente per sottolineare simbolicamente l'intensità di un legame affettivo che unisce i Carabinieri agli Italiani tutti.

L'evento è stato registrato anche dalle telecamere di "Rai Uno" e verrà proposto, in differita, in data successiva al 5 giugno.