Menu
Mostra menu

Eventi

Cerimonia di commemorazione dei martiri di Fiesole
Fiesole (FI) ,  20/07/2007

Stamane, come ogni anno, ha avuto luogo, in Fiesole (FI), la cerimonia di commemorazione del 63° anniversario dell'uccisione dei Carabinieri M.O.V.M. Alberto LA ROCCA, Vittorio MARANDOLA e Fulvio SBARRETTI, i 3 giovani Eroi, componenti del fronte clandestino di liberazione che, nell'agosto del 1944, in una Fiesole occupata dai nazisti, pur essendo riusciti a mettersi in salvo appreso che, se non si fossero presentati, 10 civili innocenti avrebbero perso la vita, nonostante la giovane età non esitarono a consegnarsi al nemico, venendo successivamente fucilati.
Un momento della cerimonia
All'evento hanno partecipato il Comandante della Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri, Gen. D. Antonio RIZZO, il Comandante della Regione Carabinieri Toscana, Gen. B. Ugo ZOTTIN, il Prefetto di Firenze, Dr. Andrea DE MARTINO, il Sindaco di Fiesole, Dr. Fabio INCATASCIATO, numerose altre Autorità civili e militari, rappresentanze dei Carabinieri in servizio, del Co.Ba.R. Un momento della cerimonia
Regionale e dell'A.N.C, nonché i familiari del Carabiniere Vittorio MARANDOLA, appositamente giunti da Sora (FR). La cerimonia ha avuto inizio con la Celebrazione della Santa Messa officiata dal Vescovo di Fiesole, Mons. Luciano GIOVANNETTI, nella Cattedrale di San Romolo per poi proseguire nel "Giardino della Rimembranza" sul Colle San Francesco, dove sono state deposte le corone d'alloro del Comune di Fiesole e dell'Arma dei Carabinieri al Monumento dedicato ai tre valorosi Caduti, rappresentante una fiamma stretta nella morsa di una tenaglia.

Dopo la lettura della motivazione della ricompensa al Valor Militare ed il saluto del Sindaco di Fiesole, il Comandante della Regione Toscana, Gen. B. Ugo ZOTTIN, ha commemorato l'evento. Gli onori militari sono stati resi da un plotone del 6° Battaglione Carabinieri "Toscana".