Menu
Mostra menu

Eventi

Cerimonia del 185° anniversario dell’eroico gesto del Car. Giovanni B. Scapaccino
Les Echelles (F) ,  05/02/2019
Cerimonia del 185° anniversario dell’eroico gesto del Car. Giovanni B. Scapaccino Cerimonia del 185° anniversario dell’eroico gesto del Car. Giovanni B. Scapaccino Cerimonia del 185° anniversario dell’eroico gesto del Car. Giovanni B. Scapaccino Cerimonia del 185° anniversario dell’eroico gesto del Car. Giovanni B. Scapaccino

Il Carabiniere Giovanni Battista Scapaccino è stato il primo Carabiniere ad essere insignito con medaglia d’Oro al Valore Militare. Effettivo alla Stazione Carabinieri di Les Echelles (Savoia), tornando a cavallo da Chambery, fu assalito e circondato da alcuni ribelli che, sotto la minaccia delle armi, gli intimarono di aderire alla loro causa e di gridare "Viva la repubblica". Consapevole che dalla risposta dipendeva la sua vita, il carabiniere oppose un fiero rifiuto, testimoniando leale fedeltà al Re. Spronò il cavallo nella speranza di superare il cerchio degli armati, ma fu ucciso da due fucilate.
Il 6 giugno 1834, alla Memoria del carabiniere, venne conferita la Medaglia d'Oro al Valor Militare con la seguente motivazione: "Per aver preferito di farsi uccidere dai fuorusciti, nelle mani di cui era caduto, piuttosto che gridare viva la repubblica a cui volevano costringerlo, gridando invece viva il Re. - Ponte des Echelles, 3 febbraio 1834".

Oggi, in quello stesso luogo, si è svolta una cerimonia per ricordare quel primo eroico atto di fedeltà. Alla presenza del Vice Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Riccardo Amato, e del Comandante della Regione Savoia della Gendarmerie, Gen. Guimbert, è stata scoperta una targa sulla facciata dello stabile, all'epoca sede della Brigata dei Carabinieri Reali.