Menu
Mostra menu
  • >
  • Servizi per il Cittadino
    >
  • Informazioni
    >

Eventi

Carabinieri Forestali: inaugurato il MUN, Museo dell’Uomo e della Natura
Magliano de' Marsi (AQ) ,  20/02/2018
LDB_4120 LDB_4185 LDB_4208 LDB_4210 LDB_4214 LDB_4220 LDB_4224 LDB_4229 LDB_4234

FotoCon i Carabinieri Forestali per scoprire e sperimentare la varietà degli habitat che accolgono molte specie in via d’estinzione

Inserito in un contesto naturalistico unico, il nuovo Museo dell’Uomo e della Natura “MUN”, a Magliano dei Marsi (AQ), rappresenta un punto di incontro tra conoscenza e sperimentazione della Biodiversità.

Il MUN, interamente ristrutturato e  rinnovato, è stato inaugurato oggi alla presenza del Comandante del Comando Unità Forestali e Ambientali dei Carabinieri Gen.C.A. Antonio RICCIARDI, oltre a numerosi autorità civili e militari. Il Museo rappresenta uno strumento innovativo e  interattivo a servizio dei bambini e di tutti i cittadini interessati alle tematiche ambientali.

Ogni sezione permette ai visitatori di sperimentare attività inerenti la conoscenza della Biodiversità e, specialmente il pubblico più giovane, viene stimolato con interrogativi e curiosità che aiutano a immergersi con interesse nei diversi ecosistemi.

In particolare dopo la prima parte in cui c’è il richiamo forte alle minacce, il Museo mostra le principali caratteristiche della Riserva del Monte Velino di cui è ricostruito l’ambiente tipico, ovvero le pareti rocciose e ambienti a rischio di degrado. Percorrendo il Museo vengono illustrate le buone pratiche messe in atto negli anni per salvaguardare le specie minacciate quali l’aquila reale e l’orso marsicano e le altre reintrodotte come il cervo, il corvo imperiale e il grifone.

Nell’ultima parte offre uno spaccato sulla Biodiversità a livello mondiale trattando le attività condotte dai Carabinieri del Raggruppamento CITES per il contrasto al commercio illegale di esemplari o parti di specie minacciate.

Il Museo è intitolato alla memoria di Alfonso Alessandrini, storico Direttore Generale dell’Economia Montana e Foreste del Ministero Agricoltura e Foreste, ambientalista che fu a capo del  Corpo forestale dello Stato per 15 anni.

Il nuovo assetto ha permesso di rendere il percorso museale accessibile ai disabili motori e sensoriali, attraverso accorgimenti e procedure utili a rendere interattiva la visita, il tutto grazie alla collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Avezzano.