Menu
Mostra menu

Eventi

Carabinieri e OLAF insieme per contrastare le frodi agroalimentari in Europa.
Velletri (RM) ,  20-24/06/2016
DSC_0135 DSC_0170 DSC_0172 DSC_0177 DSC_0178 - Copia DSC_0212

L’Istituto Superiore di Tecniche Investigative dell’Arma dei Carabinieri, con sede a Velletri (RM) ha ospitato – dal 20 al 24 giugno 2016 - la sessione formativa “Metodologie operative sul contrasto delle frodi in Europa nel settore agro alimentare”. Il progetto, introdotto dal Direttore Generale dell’OLAF (Ufficio Europeo Anti-Frode) Dr. Giovanni Kessler e dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette, è stato sviluppato nell’ambito del Programma UE “Hercule III 2014-2020” (finalizzato alla realizzazione di progetti in materia di prevenzione e contrasto di tali fenomeni), ed ha visto la partecipazione di 36 frequentatori in rappresentanza di 24 Paesi dell’UE.
L’attività formativa è stata di primissimo ordine, con docenti di eccellente profilo professionale provenienti da: EUROPOL, OLAF, Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Europee, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Corte dei Conti, Tribunale di Roma, EUROJUST, EFSA di Parma (European Food Safety Authority), AGEA (AGenzia per le Erogazioni in Agricultura), Guardia di Finanza, esperti di settore del Foro degli Avvocati di Roma, rappresentanti della Gendarmeria Nazionale francese e della Guardia Civil spagnola, nonchè Ufficiali dei Comandi Carabinieri Politiche Agricole e Forestali e Tutela della Salute.
L’obiettivo del corso – pienamente raggiunto - è stato di contribuire a rafforzare la capacità degli operatori nel riconoscere e combattere le frodi nei settori agricolo e alimentare, fornendo strumenti di lettura di tali crimini e delle relative implicazioni sanitarie, economiche ed internazionali.