Menu
Mostra menu

Eventi

Al via il servizio "Denuncia vi@ web" nelle province di Padova, Roma ed Avellino.
Padova, Roma, Avellino ,  28/01/2005
Da oggi 29 gennaio 2005, il servizio sperimentale "Denuncia vi@ Web", presentato il 7 dicembre scorso dal Ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu, è attivo nelle province di Roma, Padova ed Avellino. Da casa, dall'ufficio o da qualunque luogo in Italia ove sia disponibile un accesso ad internet, una volta entrati nei siti della Polizia di Stato o dell'Il Comandante di Stazione con un cittadinoArma dei Carabinieri (www.poliziadistato.it o www.carabinieri.it), potete avviare l'iter per sporgere una denuncia di smarrimento o di furto ad opera d'ignoti per le seguenti categorie di oggetti: arma, documento, targa, titolo/effetto, veicolo, altro. Sono casi che non richiedono, per complessità o gravità, la presenza immediata dell'ufficiale di polizia giudiziaria.
Dal vostro computer dovrete soltanto compilare i campi del modulo d'interesse ed indicare il giorno, l'ora e l'ufficio di polizia (Stazione/Tenenza Carabinieri o Commissariato), sempre ubicato nelle province interessate dalla sperimentazione, ove intendete recarvi per sottoscrivere la denuncia inoltrata via web.
Risparmierete tempo! Infatti, all'atto della vostra presentazione presso l'ufficio scelto troverete una "corsia preferenziale", avendo già espletato alcune necessarie formalità.

La "Denuncia vi@ web" è un'ulteriore iniziativa rientrante nel più ampio concetto di "polizia di prossimità" che, in particolare, si concretizza in una costante attenzione verso le istanze di sicurezza provenienti dal cittadino.

Con riferimento al servizio che troverete sul sito www.carabinieri.it, una guida in linea vi aiuterà nella compilazione dei vari campi che compongono la denuncia. I campi contrassegnati con * sono obbligatori e come tali devono essere necessariamente compilati per poter procedere ulteriormente.

Carabiniere di quartiere con un cittadinoAl termine della procedura, il sistema rilascerà una ricevuta contenente un "codice identificativo" ed un "codice d'attivazione" della denuncia, che dovrete presentare, entro 2 giorni, al Comando Stazione / Tenenza prescelto o, per sopraggiunte vostre esigenze, presso altro Comando, purché ubicato nelle province interessate dalla sperimentazione.

Al vostro indirizzo di posta elettronica, inoltre, riceverete dal Comando Carabinieri attivato un messaggio di conferma o di rettifica dell'orario e/o della data di preferenza da voi indicati per recarvi presso quel reparto a formalizzare l'atto. In quella sede, potrete effettuare modifiche e/o integrazioni alla denuncia.

Per sapere dov'è la Stazione / Tenenza più vicina consultate il servizio internet "Dove siamo".