Menu
Mostra menu
  • >
  • Servizi per il Cittadino
    >
  • Informazioni
    >

Eventi

2ª Conferenza Internazionale sull’Ambiente. Proteggere e agire - Sfide e soluzioni a difesa dell’ambiente
Roma ,  19-20/05/2017

Giunge alla sua seconda edizione la “Conferenza internazionale sull’ambiente”, punto di incontro e riflessione su tematiche stringenti e di attualità che interessano il nostro pianeta.

Il 6 e il 7 maggio 2016, alla Scuola Ufficiali, l’Arma dei Carabinieri e il Corpo forestale dello Stato hanno organizzato una conferenza internazionale sull’ambiente dal titolo “L’uomo e l’ambiente: sfide globali, tutela e prospettive”. 

Il convegno è stato articolato su tre panel tematici, incentrati su scenario internazionale di riferimento (rapporti fra etica e ambiente, modelli di sviluppo sostenibile, cambiamenti climatici e protezione delle foreste, fauna e flora in pericolo), scenario nazionale (priorità in materia di tutela ambientale del nostro Paese, e strumenti normativi) e strategie operative di tutela dell’ambiente e possibili prospettive di sviluppo nell’azione di contrasto.

Sui vari argomenti sono intervenuti prestigiosi relatori, alte cariche istituzionali nazionali e dell’UE, rappresentanti di enti governativi stranieri e di organismi internazionali che operano a favore della tutela dell’ambiente, docenti universitari ed esperti di settore, rappresentanti di associazioni ambientaliste, magistrati e rappresentanti delle forze di polizia. L’avvio e la chiusura dei lavori hanno visto l’indirizzo di saluto di Autorità istituzionali italiane, tra cui i Ministri della Difesa, dell’Interno, dell’Ambiente, delle Politiche agricole, alimentari e forestali, quello per gli Affari regionali e le Autonomie e il Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione. 

L’uditorio ha visto partecipare rappresentanze istituzionali di vertice, membri di varie associazioni ambientaliste, professori, studenti universitari, appartenenti agli ordini professionali di categoria, la stampa di settore e soggetti interessati al progetto europeo “Tackling Environmental Crime troUgh standardized Methodologies - TECUM”. 

Il 1° gennaio 2017, l’assorbimento del Corpo Forestale dello Stato nell’Arma dei Carabinieri ha determinato un passaggio storico: l’Italia ha costituito una forza di polizia ambientale senza precedenti, non solo in Europa, per ampiezza e potenzialità. Forti delle nuove competenze acquisite e consapevoli delle sfide future, i Carabinieri hanno avviato l’organizzazione del 2^ Convegno internazionale sull’ambiente, dal titolo “Sfide e soluzioni a difesa dell’ambiente”, che si terrà alla Scuola Ufficiali Carabinieri, il 19 e 20 maggio. La conferenza tratterà i problemi etici legati all’eccessivo sfruttamento delle risorse, che impone l’adozione di politiche orientate alla salvaguardia dell’ambiente per garantire prosperità e diritti diffusi alla popolazione mondiale in continuo aumento.
La Conferenza vedrà, nuovamente, la partecipazione di Ministri, alte cariche istituzionali comunitarie e nazionali, docenti universitari ed esperti di settore di fama mondiale, nonché rappresentanti di enti governativi stranieri e di organismi internazionali che, a vario titolo, operano in favore della tutela dell’ambiente, quali UNFCC, FAO, WMO, IPCC, IFAD, EFI, ECEC-INTERPOL, ORIGIN, IFOAM e WFTO.
Sono previsti tre  panel tematici, incentrati su: 

  • cambiamenti climatici e sfide ambientali, con particolare attenzione agli scenari internazionali, alle principali minacce che interessano il pianeta e le risorse naturali, agli impatti sul benessere collettivo e ad un uso sostenibile delle risorse;
  • deforestazione e illegal logging che rappresentano i maggiori fattori di rischio per le foreste mondiali, accelerando i cambiamenti climatici, causando perdite di habitat vitali per le specie protette e forti ripercussioni negative sulle popolazioni che traggono sostentamento dalle risorse forestali. Nel corso di questa sessione i relatori illustreranno casi reali e strumenti legislativi di contrasto a tali fenomeni distruttivi;
  • agricoltura sostenibile in cui verrà dato spazio alle riflessioni sulla contrapposizione tra modelli produttivi avanzati e fame nel mondo, scelte a favore di un’agricoltura con un minore impatto ambientale e possibili soluzioni in favore del commercio equo e solidale. Si tratterà, ancora, della tutela dei marchi di origine e delle produzioni biologiche ed a basso impatto.  

Nel corso di una tavola rotonda, cui prenderanno parte i responsabili delle associazioni ambientaliste più rappresentative, verranno approfondite le tematiche affrontate nei panel.

Brochure Programma HQ 02.08.01 [17.05.2017 13.49]