Menu
Mostra menu

Comunicati Stampa

Controllo del territorio: arrestate due persone per droga e rapina.
Comando Provinciale di Rimini - Riccione (RN), 15/07/2019 08:24
Nel tardo pomeriggio di ieri, in Misano Adriatico, i militari della Tenenza Carabinieri di Cattolica, al termine degli accertamenti di propria competenza – avviatisi a seguito di attività info-investigativa – hanno tratto in arresto, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti M.K., albanese di 22 anni, residente nel piccolo centro costiero e già noto alle Forze dell’Ordine. Gli uomini dell’Arma, in particolare, acquisita la notizia inerente la possibile illecita detenzione di stupefacente da parte del ragazzo, davano esecuzione ad perquisizione personale e domiciliare, conclusasi con esito positivo, e che consentiva di recuperare oltre ad un bilancino di precisione ed a materiale utile per il confezionamento dello stupefacente, 8 gr. di “cocaina” già suddivisa in dosi, pronta per la cessione a terzi. Per l’uomo sono così scattati gli arresti che lo vedranno rispondere, lunedì mattina, dinnanzi all’ag di rimini con processo per direttissimo.
Nel corso della serata di ieri, inoltre, i militari del Nor-Sezione Radiomobile e della Tenenza di Cattolica hanno tratto in arresto un uomo di 35 anni con l’accusa di Rapina. L’allarme era scattato nel tardo pomeriggio a Morciano di Romagna, quando una donna di 54 anni, nei pressi di una nota clinica sita in quel centro, era stata avvicinata da un uomo che – dopo averle puntato alla gola un coltello – l’aveva ripetutamente strattonata impossessandosi del denaro contenuto nella sua borsa. Proficuo il bottino, ammontante a circa 250 euro. La donna, però, con molta lucidità, non si è persa d’animo ed ha chiamato immediatamente il numero unico di emergenza 112 al quale ha prontamente risposto la Centrale Operativa dei Carabinieri della Compagnia di Riccione, guidata dal Capitano M. C.. Gli uomini dell’Arma, ricevuta la descrizione dell’individuo, erano in grado – anche grazie all’accresciuto numero di pattuglie proiettate nel periodo estivo grazie al piano di potenziamento richiesto ed ottenuto dal Comandante Provinciale G. S. – di inviare nel giro di pochi minuti due autovetture, una della Tenenza di Cattolica e l’altra della Sezione Radiomobile del NOR. I militari, grazie all’importante segnalazione ricevuta, giunti in loco erano così in grado nel giro di pochi minuti di individuare ed immobilizzare l’aggressore, ancora in possesso della refurtiva – poi restituita alla vittima – e del coltello utilizzato per la rapina. Sono così scattati gli arresti per l’uomo, originario del napoletano, con l’accusa di rapina aggravata. Un importante e tempestiva risposta dell’Arma grazie ancora una volta alla preziosa collaborazione con il cittadino.