Menu
Mostra menu

Decorazioni e distintivi

Decorazioni di uso permanente

 

Decorazioni di uso permanente

Sono decorazioni quelle aventi forma di insegna metallica appesa a nastro ovvero di placca o di fascia destinate ad indicare la concessione di ricompense al valore o al merito, di distinzioni onorifiche e di onoreficenze cavalleresche. Le decorazioni sono rappresentate, su determinate uniformi, da nastrini che riproducono i colori del nastro cui è appesa l'insegna metallica o della fascia.

Classificazione
Le decorazioni possono classificarsi in:

  • decorazioni nazionali: istituite e concesse da Autorità nazionali
  • decorazioni non nazionali, istituite e concesse da:
    • Autorità estere;
    • Organismi od Enti di diritto pubblico esteri riconosciuti da Autorità estere ed autorizzati da esse a conferire decorazioni;
    • Organismi internazionali, Organizzazioni soprannazionali o nazionali non territoriali, soggetti di diritto internazionale;
  • decorazioni militari: hanno come destinatario principale il personale militare, ancorchè ne possono essere insignite altre persone;
  • decorazioni non militari: hanno come destinatario il cittadino senza riguardo per la sua condizione di stato.

Obbligo di fregiarsi delle decorazioni
L'obbligo di fregiarsi delle decorazioni (insegne metalliche, ovvero i relativi nastrini) sancito dall'art. 76 del Regolamento di Disciplina Militare sussiste per tutte le decorazioni nazionali delle quali sia stata disposta la trascrizione a matricola nei documenti personali dell'insignito, siano esse di uso permanente ovvero individualmente autorizzate.

Uso permanente
Sono di uso permanente le decorazioni concesse:

  • dal Presidente della Repubblica;
  • dal Ministro della Difesa e, per i militari non alle dipendenze della Difesa, dai rispettivi Ministri;
  • da Autorità militari italiane.

Caratteristiche ed uso
Le dimensioni e le caratteristiche dei collari, delle fasce e delle insegne metalliche ed il colore dei nastri e dei nastrini sono indicati dai provvedimenti istitutivi di ciascuna decorazione.
Le uniformi su cui indossare i nastrini e le decorazioni sono:

  • nastrini: Ordinaria, di Servizio e loro derivate;
  • nastrini ridotti: da Cerimonia, da Sera e da Società;
  • decorazioni: Grande Uniforme Speciale, Grande Uniforme ed Uniforme di Servizio in occasione di riviste, parate e servizi d'onore;
  • decorazioni ridotte: Grande Uniforme da Cerimonia e derivate.

Sia le insegne sia i nastrini si applicano sul lato sinistro del petto nello spazio compreso tra il risvolto del bavero, l'attaccatura della manica ed il taschino.

Insegne metalliche ridotte
Le insegne metalliche ridotte hanno le stesse caratteristiche di quelle normali, ad eccezione delle dimensioni, che sono ridotte in modo tale che l'asse orizzontale misuri mm 17.

Dimensioni del nastro
Il nastro cui è appesa l'insegna metallica della decorazione ha una larghezza di mm 37 ed una lunghezza di mm 50 calcolata tra il bordo superiore e il punto di applicazione all'anello dell'insegna.
Il nastro cui sono appese le insegne metalliche di formato ridotto ha una larghezza di mm 20 ed una lunghezza di mm 30 calcolata come sopra.

Dimensioni del nastrino
Il nastrino ha dimensioni di mm 37 per mm 10.
Il nastrino di formato ridotto ha dimensioni di mm 20 per mm 5.

Dimensioni di fasce, placche e collari
Fasce, placche e collari hanno le dimensioni e le caratteristiche indicate dai rispettivi provvedimenti istitutivi e formato unico.

Dimensioni della coccarda
La coccarda da portare all'occhiello della giacca dell'abito civile ha un diametro di mm 10 (la coccarda per Cavaliere di Gran Croce di Gran Cordone, per Cavaliere di Gran Croce e di Grande Ufficiale ha il diametro di mm 12).

Ordine di successione
L'ordine di successione non indica quello di importanza delle decorazioni, bensì una categorizzazione ed un accorpamento delle stesse secondo il seguente criterio:

  • ricompense militari;
  • distinzioni onorifiche militari;
  • ordini cavallereschi;
  • onorificenze dei Paesi esteri.

Le decorazioni seguono l'ordine di successione indicato nella tabella in allegato "B".
Le decorazioni non nazionali seguono quelle nazionali e fra di esse hanno la precedenza, nell'ordine:

  • Sovrano Militare Ordine di Malta (Ordine dei cavalieri e melitense);
  • Santa Sede (in ordine di importanza: Ordine Piano, Ordine di S. Giorgio, Ordine Equestre di S. Silvestro, Croce Pro Ecclesia et Pontefice, Medaglia Benemeriti);
  • Ordine Equestre del Santo Sepolcro.

Disposizione delle insegne metalliche
Le insegne metalliche normali vanno disposte al massimo su due righe, scalate fra di loro di mm 40 in altezza.
Le insegne metalliche ridotte vanno disposte su di un'unica riga.
Se il numero delle decorazioni è rilevante, ciascuna insegna deve essere parzialmente sovrapposta a quella che segue, in modo che comunque non sia superata la larghezza complessiva di mm 140.
Se i nastrini non sono amovibili, essi debbono risultare interamente coperti dalle decorazioni, allorché queste vengono indossate.

Disposizioni dei nastrini
I nastrini vengono disposti su una o più righe orizzontali costituite da un massimo di quattro nastrini di formato normale o di cinque nastrini di formato ridotto.
Le righe di nastrini successive alla prima debbono essere complete. La prima riga, qualora di numero inferiore al massimo, deve essere centrata rispetto alle sottostanti.

Decorazioni in più gradi
Delle onorificenze e distinzioni onorifiche per le quali sono previsti più gradi, si indossa soltanto l'insegna relativa al grado più elevato di cui si è insigniti.

Collari, placche e fasce
Collari, placche e fasce vengono portati in tutti i casi in cui sono prescritte le insegne metalliche normali o ridotte.
Chi è insignito di più collari indossa soltanto quello relativo alla decorazione più importante.
Le placche si applicano al lato sinistro del petto, al di sotto delle decorazioni, in ordine di importanza da sinistra a destra di chi guarda.
Le fasce si portano a tracolla, dalla spalla destra al fianco sinistro, al di sotto della spallina e della sciarpa azzurra, se previste.
Chi è insignito di più fasce indossa soltanto quella relativa alla decorazione più importante.