Menu
Mostra menu

L'Arma e lo Sport

Versione

Una immagine dal libro Arma dei CarabinieriCarabinieri e Sport: un binomio vincente. Il Carabiniere vive l'impegno nello Sport e nel servizio con la medesima dedizione e con la stessa voglia di raggiungere il risultato: premiato dalla partecipazione alla gara e dal sano antagonismo oppure gratificato dal compito di servire la Patria e garantire la sicurezza dei cittadini. La fonte di queste due speculari identità, infatti, è la medesima: disciplina fisica e interiore, motivazioni salde, ardimento, passione. Ecco il segreto di tanti successi che hanno fatto della storia dei Carabinieri nello Sport una storia importante, con molti atleti entrati nel cuore dei cittadini e negli annali dello Sport. Basti guardare l'imponente Medagliere dei Campioni dell'Arma al termine del 2010: 86 medaglie olimpiche (28 d'oro, 24 d'argento e 34 di bronzo), per non parlare poi della messe di allori conseguiti nei campionati mondiali ed europei, nei mondiali militari, nelle universiadi, nelle competizioni italiane.

Per i tanti successi raggiunti, un merito particolare va riconosciuto al Centro Sportivo Carabinieri, che trae origine dalle "Sezioni ginniche" dei vari Comandi dell'Arma degli anni '20 del secolo scorso e che oggi conta 10 sezioni sportive, tutte affiliate alle relative Federazioni: Atletica Leggera, Judo, Taekwondo, Nuoto, Paracadutismo Sportivo, Pentathlon Moderno e Triathlon, Scherma, Equitazione, Sport Invernali, Tiro a Segno e Tiro a Volo.