Menu
Mostra menu

Il Nucleo Radiomobile e la Centrale Operativa

Versione

Una immagine dal libro Arma dei CarabinieriI Nuclei Radiomobili assicurano, in sistema con le Tenenze e le Stazioni, il controllo del territorio nelle 24 ore con tempestività e flessibilità d’azione.

La vigilanza attenta e ininterrotta in funzione preventiva e l’elevata prontezza operativa caratterizzano l’impiego delle pattuglie del Nucleo Radiomobile, da sempre espressione della rassicurante presenza dell’Arma tra la gente. Pattuglie che, all’emergenza, garantiscono un efficace strumento di pronto intervento a tutela della sicurezza dei cittadini. Gli arresti in flagranza per furti, rapine, aggressioni e altri reati ne sono testimonianza. Senza dimenticare la prevenzione, un’attività che non lascia tracce nei riepiloghi statistici, ma determinante per la serenità delle comunità.

Le pattuglie dei Nuclei Radiomobili, su auto ("le gazzelle") e su moto (“le beccacce”), sono coordinate sul territorio dalle Centrali Operative che, attraverso il "112", assicurano la risposta alle richieste di soccorso.

Gli operatori, professionisti nella gestione delle emergenze, garantiscono, in qualsiasi circostanza, un appropriato intervento da parte della pattuglia più vicina al luogo dell'evento. Una moderna piattaforma tecnologica consente il governo totale degli interventi e dei sistemi di sicurezza e di allarme dei veicoli, nonché la radiolocalizzazione di tutti i servizi operativi e dei dati degli eventi