Menu
Mostra menu

La Polizia Militare

MSU in KosovoL'Arma dei Carabinieri svolge in via esclusiva le funzioni di polizia militare a favore di tutte le Forze armate, contribuendo alla sicurezza dei contingenti militari nelle sedi stanziali e in operazioni, alla salvaguardia dell'ordine nei reparti, per prevenire violazioni disciplinari e penali, alla vigilanza sull'osservanza del diritto umanitario, alle indagini sui “crimini di guerra”.

Queste funzioni vengono assolte, in Patria, da comandi posti direttamente alle dipendenze dei Comandanti dell'Esercito, della Marina e dell'Aeronautica, nonché da tutti i reparti dell'organizzazione territoriale - dai Comandi provinciali, alle Compagnie, alle Stazioni - pronti a rispondere alle più diverse esigenze. Nelle operazioni militari all'estero, invece, i reparti di polizia militare vengono costituiti per la durata della singola missione con personale proveniente in prevalenza dalla 2^ Brigata Mobile.

Oggi i Carabinieri operano con le funzioni di polizia militare in tutti i Teatri di operazioni, dal Libano, nell'ambito dell'Operazione “Leonte”, all'Afghanistan per le Operazioni ISAF, alla Bosnia e al Kosovo.

L'esperienza maturata ha, quindi, consentito di fornire un qualificato contributo in ambito NATO, partecipando al Military Police Panel, organismo preposto allo sviluppo di una dottrina internazionale di settore. Dal settembre 2009, per un periodo di due anni, la Presidenza del Panel è stata affidata all’Arma, a conferma della competenza riconosciutale nello specifico settore.