Menu
Mostra menu

I Carabinieri Sciatori, Rocciatori e Subacquei

Carabiniere subacqueo nel corso di un'azioneQuando gli interventi hanno per teatro le alte quote, i fondali marini e i corsi d'acqua entrano in azione i Carabinieri della montagna e i subacquei.

Sulle piste innevate vigilano i Carabinieri “sciatori”, per assicurare l'osservanza di norme e regolamenti e garantire le attività di prima assistenza in caso d'infortuni (20.262 servizi nel 2009). I Carabinieri “rocciatori” invece si cimentano in pericolosi interventi lungo le impervie pareti dell'arco alpino e della catena appenninica. Alla selezione e formazione di entrambi provvede il Centro Carabinieri Addestramento Alpino di Selva di Val Gardena. L'impegno dell'Arma a sostegno degli amanti della montagna si estende, altresì, alla partecipazione a iniziative che coinvolgono il Club Alpino Italiano (C.A.I.) per l'attività di soccorso e l'Istituto Superiore della Sanità per il monitoraggio degli incidenti.

I militari che prestano servizio al Centro Subacquei di Genova e ai 6 Nuclei presenti sul territorio nazionale operano invece per il soccorso in acqua e le ricerche sui fondali. Nel 2009 sono stati impegnati in 546 interventi di soccorso e di polizia giudiziaria, hanno contribuito al recupero di reperti archeologici e, in stretta collaborazione con le Soprintendenze dei beni culturali e con i Centri di ricerca scientifica, allo studio per la protezione dell'ambiente marino.