Menu
Mostra menu

La Comunicazione

La copertina di marzo 2008 del giornale mensile IL CARABINIEREEssere vicini ai cittadini vuol dire saper costruire con loro un rapporto a tutto tondo, conquistandone la fiducia giorno dopo giorno. L'Arma, quindi, oltre a "garantire sicurezza" provvede a “comunicare sicurezza”, cercando di "creare contatto" con i cittadini e rendere loro messaggi realmente rassicuranti per colmare sempre più il divario tra sicurezza percepita e sicurezza reale. Ma come? Con i fatti innanzitutto, perché la sicurezza è un fatto e non uno slogan, e poi portando alla loro attenzione, attraverso gli organi d'informazione, le quotidiane e tante attività svolte dai reparti dell'Arma sul territorio. Non soltanto quelle legate alla cronaca nera, ma anche gli episodi che hanno visto i carabinieri impegnati nella ricerca di soluzioni ai quotidiani problemi delle collettività in cui operano, in linea con la percezione  che le comunità hanno delle Stazioni Carabinieri di insostituibile "patrimonio" e sicuro punto di riferimento, anche per la funzione di rassicurazione sociale dalle stesse svolta.

Oltre a raccontarsi, ed i dati statistici nelle pagine precedenti sottendono un "lungo racconto", nel 2007 l'Arma ha cercato al massimo l'approccio ed il contatto diretto col cittadino sfruttando un insieme di canali di comunicazione: dai tradizionali strumenti di relazione a quelli tecnologicamente più avanzati, sempre comunque nell'ottica di una comunicazione integrata al servizio del cittadino.

Un operatore di redazione risponde ad un utente collegato tramite il videocontatto presente sul sito www.carabinieri.itCosì il sito internet istituzionale www.carabinieri.it, per la sua natura di sito di "pubblica utilità", si è rivelato ancora una volta uno straordinario strumento di servizio e comunicazione, dove l'utente, grazie al gran numero di informazioni, consigli e servizi offerti, ha potuto conoscere, fino alle più peculiari curiosità, la vita e la storia dell'Arma e, soprattutto, trovare risposte concrete alle proprie necessità di sicurezza.

Riconosciuto come "best practice" a livello internazionale, il sito dell'Arma, infatti, si è proposto come un vero e proprio presidio dell'Istituzione sui territori virtuali della Rete: insomma, un "Comando Stazione Carabinieri Web", al quale si sono rivolti nel 2007 ben 6.151.719 utenti, registrando complessivamente la consultazione di 55.591.950 pagine.

Nel rapporto diretto col cittadino, inoltre, un ruolo importante è stato svolto dall'Ufficio Relazioni con il Pubblico, che nel corso dell'anno ha fornito una tempestiva risposta sia alle 18.710 e-mail pervenute all'indirizzo carabinieri@carabinieri.it, sia alle 22.378 telefonate pervenute al "Contact Center" dell'Arma (0680982935).

Ma i Carabinieri sono entrati nelle case degli italiani anche attraverso i personaggi in uniforme delle fiction ed i dati auditel sono la testimonianza più concreta di quanto l'Arma sia presente nel tessuto sociale ed apprezzata dalla popolazione.

Il Calendario Storico 2007, infine, dedicato alle attività di tutela dell'arte da parte dell'Arma, si è confermato oggetto cult, non solo tra i collezionisti, ma anche e soprattutto tra i cittadini.