Menu
Mostra menu

Organizzazione Mobile e Speciale

L’Organizzazione mobile e speciale (art.174 D.Lgs.66/2010) comprende i reparti dedicati all’espletamento di compiti particolari o di elevata specializzazione, ad integrazione, a sostegno o con il supporto dell’Organizzazione territoriale.

Alle dipendenze del Comando Unità Mobili e Specializzate “Palidoro”, che ha sede a Roma ed è retto da un Generale di Corpo d’Armata, operano la Divisione Unità Mobili, la Divisione Unità Specializzate, il Raggruppamento Operativo Speciale (ROS), il Comando CC presso il Ministero degli Affari Esteri e il Centro di Eccellenza per le Stability Police Units.

La Divisione Unità Mobili, con sede in Roma, ha alle dipendenze 2 Brigate:

  • la 1^ Brigata Mobile, con sede in Roma, che annovera oltre al 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo, 12 tra Reggimenti e Battaglioni, dedicati ai servizi di ordine pubblico, al concorso nella protezione civile e al supporto all’Arma territoriale nel controllo del territorio. Detti reparti, inoltre, costituiscono riserva del Comando Generale con funzioni di massa di manovra e concorrono alle operazioni di protezione civile;
  • la 2^ Brigata Mobile, istituita a Livorno il 15 settembre 2001, che comprende il 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti “Tuscania”, il 7° Reggimento Carabinieri “Trentino Alto Adige” e il 13° Reggimento Carabinieri “Friuli Venezia Giulia”, destinati a compiti militari nelle operazioni fuori area e al concorso per la Difesa Integrata del Territorio nazionale e nei servizi di ordine pubblico, nonché il Gruppo Intervento Speciale (G.I.S.), istituito nel 1978 per azioni risolutive in situazioni ad alto rischio e posto alle dipendenze operative del Comando Generale.

CC-TPCLa Divisione Unità Specializzate, con sede in Roma, è costituita da reparti altamente qualificati, molti dei quali operano, nell’ambito di vari Dicasteri e alle dipendenze funzionali dei rispettivi Ministri. In particolare:

  • il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, istituito con il compito di “vigilare sulla disciplina igienica della produzione, commercializzazione e vendita delle sostanze alimentari e delle bevande, a tutela della salute pubblica”, ha gradualmente ampliato le proprie competenze in altri settori affini e opera su 3 Gruppi (Roma, Milano e Napoli), 1 Reparto Operativo e 38 Nuclei;
  • il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, che, articolato su un Reparto Operativo, 15 Nuclei (Roma, PA, Monza, VE, BO, FI, NA, BA, TO, GE, CS, CA, AN, PG e UD) e 1 Sezione TPC (Siracusa), svolge attività di prevenzione e repressione a tutela del patrimonio culturale;
  • il Comando Carabinieri per la Tutela del Lavoro è strutturato su 5 Gruppi (Milano, Roma, Napoli, Venezia e Palermo), da cui dipendono 101 Nuclei a livello provinciale, cui sono affidati compiti di vigilanza sull’applicazione della legislazione vigente in materia di lavoro, previdenza e assistenza sociale;
  • il Comando Carabinieri Banca d’Italia, articolato su tre Ispettorati, 1 Compagnia e 36 Nuclei posti a livello provinciale, svolge compiti di scorta valori e vigilanza alle sedi dell’Istituto;
  • il Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria, operante dall’ottobre del 1992 con compiti specifici diretti all’individuazione dei flussi di falsificazione monetaria gestiti, soprattutto, dalla criminalità organizzata;
  • il Raggruppamento Aeromobili Carabinieri, alle cui dipendenze operano un Gruppo Volo (con un Nucleo Aeroplani e i 2 Nuclei Elicotteri di Pratica di Mare e Roma-Urbe) e 16 Nuclei Elicotteri periferici, con una flotta complessiva di 59 elicotteri e 2 velivoli ad ala fissa (aerei Piaggio P180) per garantire la copertura operativa dell’intero territorio nazionale con tempi di intervento contenuti in 30 minuti;
  • il Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche, organo tecnico operativo istituito per le indagini tecnico-scientifiche richieste dalla Magistratura o dai Comandi dell’Arma, nell’ambito delle attività di polizia giudiziaria o di altri particolari compiti d’istituto. Il Raggruppamento è articolato su 4 Reparti di stanza a Parma, Roma, Cagliari e Messina, che svolgono un’attività di elevata specializzazione, oltre che di intervento e supporto in loco per i casi più complessi. L’impianto complessivo delle investigazioni scientifiche comprende anche 22 Sezioni inquadrate nei Nuclei Investigativi di alcuni Comandi Provinciali e legate da un collegamento tecnico-addestrativo ai predetti Reparti.

Il ROS, fondato nel 1990, si articola su un Comando centrale (ubicato a Roma), 8 Reparti, 18 Sezioni e 3 Nuclei anticrimine, con sede nelle città ove sono presenti le Procure Distrettuali Antimafia. I compiti del reparto riguardano l’analisi, lo studio e lo sviluppo di investigazioni complesse nei settore della criminalità organizzata, del traffico di stupefacenti e di armi, dei sequestri di persona, della ricerca e della cattura di latitanti, del terrorismo interno e internazionale.

Il Comando Carabinieri presso il Ministero degli Affari Esteri è impegnato nella vigilanza al Ministero e nella sicurezza delle rappresentanze diplomatiche nazionali all’estero (le sedi estere a maggior rischio vengono temporaneamente rinforzate, a richiesta del Dicastero, con altri militari tratti anche dai Reggimenti della 2^ Brigata Mobile).

Il Centro di Eccellenza per le Stability Police Units, assetto nazionale su base multinazionale, ha il compito di sviluppare gli aspetti dottrinali connessi con l’impiego di Forze di Gendarmeria in missioni di peace keeping e di addestrare personale straniero che, nei Paesi di provenienza, sarà a sua volta impiegato come istruttore.