Menu
Mostra menu

XX Giochi Olimpici Invernali - Torino 2006

Primo oro olimpico per l'Italia: il Carabiniere Armin Zoeggeler si conferma dominatore dello slittino
Foto dell'Appuntato Armin Zoeggeler Medaglia d'Oro alle Olimpiadi Torino 2006

A cinque giorni dall’apertura dei XX Giochi Olimpici Invernali proviamo a tracciare un primo bilancio. La prima medaglia d'oro per l'Italia porta il nome di Armin Zoeggeler, carabiniere di Merano, che si conferma dominatore indiscusso dello slittino.

Col trionfo di domenica 12 febbraio, Zoeggeler ha realizzato un primato invidiabile, quello di aver conquistato medaglie in quattro Olimpiadi consecutive: il bronzo a Lillehammer (Norvegia) nel 1994, l'argento a Nagano (Giappone) nel 1998, l'oro a Salt Lake City (Usa) nel 2002. Nel suo palmares, però, figurano anche cinque titoli mondiali (1995, 1999, 2001, 2003 e 2005) e cinque Coppe del Mondo (1998, 2000, 2001, 2004 e 2006).

Nella stessa giornata, un altro atleta del Centro Sportivo Carabinieri, il fondista Pietro Piller Cottrer, ha vinto il bronzo nella gara dei 50 Km precedendo l'altro italiano Giorgio Di Centa, anch’egli carabinieri. Al termine della sfibrante gara, Cottrer ha dedicato la medaglia conquistata al collega ucciso nella mattinata a Ferrara nel corso della cattura di un pericoloso malvivente.

Appuntato Pietro Piller Cottrer, Medaglia di Bronzo alle Olipiadi di Torino 2006

Ma il contributo dei carabinieri al medagliere azzurro, che finora conta complessivamente 2 oro e 3 bronzi, avrebbe potuto essere maggiore con un briciolo di fortuna in più: Rocca si è aggiudicato soltanto il quinto posto nella combinata ad appena 7 centesimi dal podio, mentre Oberstolz (che ha gareggiato con Patrick Gruber del Centro Sportivo Esercito) si è piazzato quarto nello slittino doppio, pur conquistando il record della pista in partenza e facendo segnare il miglior tempo di manche.