Menu di navigazione
  • >
  • Arma
    >
  • Oggi
    >
  • Comandante Generale
    >

Il Comandante Generale

Chi è

Il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri (art.32 D.Lgs. 15 marzo 2010 n. 66 – Codice dell’Ordinamento Militare):

  • è nominato con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro della Difesa, sentito il Capo di Stato Maggiore della Difesa;

  • dipende dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, limitatamente ai compiti militari dell’Arma dei Carabinieri;

  • ha rango gerarchico sovraordinato nei riguardi di tutti i generali di corpo d'armata dell'Arma dei Carabinieri;

  • fa parte come membro ordinario con diritto di voto del Consiglio superiore delle Forze Armate, nonché del Comitato nazionale dell’ordine e della sicurezza pubblica e del Consiglio generale per la lotta alla criminalità organizzata.

Le sue attribuzioni in campo operativo, addestrativo e tecnico logistico sono disciplinate dall’art.164 del citato D.Lgs 66/2010, mentre quelle in materia di reclutamento, stato, avanzamento e impiego dall'art.165; quelle in campo finanziario e amministrativo dall'art.166 e quelle in campo internazionale dall'art.167.

 

Attualmente in carica

ComGenCATullioDelSetteIl Generale di Corpo d'Armata Tullio DEL SETTE, nato a Bevagna (PG) il 4 maggio 1951, coniugato con due figli, ha intrapreso la carriera militare nel 1970 e ha frequentato il 152° corso dell'Accademia Militare di Modena e della Scuola di Applicazione Carabinieri di Roma, conseguendo il grado di Sottotenente il 1° settembre 1972.
E' stato nominato Generale di Corpo d'Armata il 1° gennaio 2012.
E' laureato in Giurisprudenza, in Scienze Politiche e in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna, con il massimo dei voti.

Da Ufficiale Inferiore, dopo una prima esperienza quale Comandante di Plotone del I Battaglione della Scuola Allievi Carabinieri di Roma e dell'Accademia Militare di Modena, è stato Comandante delle Compagnie di Spoleto, Perugia, Roma - San Pietro e Roma - Centro.

Da Ufficiale Superiore ha ricoperto gli incarichi di Capo Sezione e di Capo Ufficio Pubbliche Relazioni del Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, di Comandante Provinciale di Pisa, di Capo di Stato Maggiore della Regione Carabinieri Campania, di Comandante Provinciale di Torino e, infine, di Capo del I Reparto del Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri. 

Da Ufficiale Generale è stato Comandante della Regione Carabinieri Toscana in Firenze, Capo Ufficio Legislativo del Ministero della Difesa, Comandante Unità Mobili e Specializzate Carabinieri "Palidoro" e Comandante Interregionale Carabinieri "Podgora" in Roma, nonchè Presidente della Commissione di Valutazione per l'Avanzamento del Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri. E' stato Vice Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri  dall'8 luglio 2013 al 23 giugno 2014 e, per ultimo, Capo di Gabinetto del Ministro della  Difesa.

Nel corso della carriera gli sono stati conferiti 3 encomi solenni e un elogio. E' stato insignito di: Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di servizio militare, Croce d'oro con stelletta per anzianità di servizio militare, Medaglia d'oro al merito di lungo comando di Reparto, Cavaliere  di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Medaglie NATO per le operazioni relative alla ex Yugoslavia e al Kosovo, Medaglia d'Oro al Merito della Croce Rossa Italiana. E', infine, destinatario dell'Insegna d'Onore di appartenenza agli Uffici di diretta collaborazione del Ministro della Difesa.

Dal 16 gennaio 2015 è Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri in Roma.