Menu
Mostra menu

Le dieci regole

Carabiniere 1814 - Opera di Antonio BertiUn mese dopo la promulgazione delle Regie Patenti che segnarono la nascita del Corpo dei Carabinieri Reali fu emanato il Regolamento che dettava i compiti degli appartenenti al Corpo.

Dieci articoli, in un testo molto asciutto che dimostra come la maggior parte delle incombenze dell’Arma siano più o meno le stesse dopo quasi duecento anni.

Ai militari si comandava di pattugliare le strade e in particolar modo i luoghi sospetti; raccogliere informazioni sui crimini e notificarli alle autorità competenti; cercare e inseguire i malfattori; vigilare su mendicanti, vagabondi e persone sospette; identificare ed eventualmente perquisire i viandanti, soprattutto allo scopo di verificare che non portino armi; stendere i verbali sui morti rinvenuti per strada o nelle campagne, avvisando subito gli ufficiali; verbalizzare incendi, scassi, omicidi; raccogliere le testimonianze per avviare le indagini; circolare nei pressi di fiere, mercati, feste, balli o riunioni particolarmente affollate; operare per mantenere transitabili le strade, intervenendo per impedire qualunque genere di interruzione.