Menu
Mostra menu

Marco Pittoni

tenente dei Carabinieri Marco PittoniIl 6 giugno 2008 il tenente dei Carabinieri Marco Pittoni si trovava, insieme ad un collega, all’interno dell’ufficio postale di Pagani (Salerno) quando in esso irruppero tre rapinatori. Pittoni intimò loro di arrendersi, questi invece aprirono immediatamente il fuoco contro i due carabinieri. Marco fu colpito da due proiettili, alla gola e all’addome. Morì all’Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore dopo un intervento chirurgico. Il 14 maggio del 2009 gli fu conferita la Medaglia d’oro al valor militare alla memoria, con la seguente motivazione: «Con ferma determinazione, esemplare iniziativa e insigne coraggio, presente in abiti civili per indagini di polizia giudiziaria all’interno di un ufficio postale, non esitava ad affrontare due malviventi sorpresi in flagrante rapina e, senza fare uso dell’arma in dotazione per non compromettere l’incolumità delle numerose persone presenti, riusciva a immobilizzare uno di loro. Aggredito proditoriamente alle spalle da altro rapinatore, ingaggiava una violenta colluttazione, nel corso della quale veniva attinto da un colpo d’arma da fuoco. Benché gravemente ferito, tentava di porsi all’inseguimento dei malfattori in fuga prima di accasciarsi esanime al suolo. Fulgido esempio di elette virtù militari e altissimo senso del dovere, spinti fino all’estremo sacrificio».