Menu
Mostra menu

Gianfrancesco Siazzu

generale C.A. Gianfrancesco SiazzuIl generale C.A. Gianfrancesco Siazzu entrò nell’Arma nel 1966, dopo aver frequentato l’Accademia Militare, con il grado di tenente in servizio permanente. Dopo le prime esperienze quale Comandante di Plotone presso il 3° Battaglione Carabinieri Lombardia (dal 1966 al 1968) e il 7° Battaglione Carabinieri Trentino-Alto Adige (fino al 1969), ha retto il Comando del Nucleo Eliportato di Abbasanta e della Compagnia di Ivrea. Da ufficiale superiore ha ricoperto gli incarichi di Capo Ufficio Addestramento e Studi della Scuola Ufficiali Carabinieri (dal 1984 al 1985), di Comandante del 13° Battaglione Carabinieri Friuli-Venezia Giulia (fino al 1987). Dal 1990 al 1993 è stato Direttore del Centro di Psicologia Applicata e Comandante del Centro Nazionale Selezione e Reclutamento, per passare poi a ricoprire, fino al giugno del 1995, l’incarico di Capo di Stato Maggiore dell’allora 4a Divisione Carabinieri CuIqualber. Ha poi comandato la Regione Carabinieri “Sardegna” e la Regione Carabinieri “Lazio”. Dal settembre 2000 ha assolto l’incarico di Comandante Carabinieri Ministero Affari Esteri e dal luglio 2001 è stato, per tre anni, Direttore della Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia. Comandante Interregionale Carabinieri “Pastrengo” a Milano dall’agosto 2004 al 5 luglio 2006, il 6 luglio dello stesso anno è stato nominato Comandante Generale dell’Arma.