Menu
Mostra menu

Ferdinando Stefanizzi

L’8 febbraio 1988 un carabiniere di 30 anni, Ferdinando Stefanizzi, fu ucciso da tre banditi che avevano appena svaligiato l’ufficio postale di San Damiano d’Asti. Il carabiniere, in borghese, era in servizio anti-crimine insieme al Comandante della Stazione Locale, il maresciallo Giuseppe Mancuso. I due uomini dell’Arma tentarono di bloccare i delinquenti, ma evitarono di far fuoco perché la piazza antistante l’ufficio postale era gremita di gente. Uno dei tre banditi sparò a bruciapelo a Stefanizzi, che morì durante il trasporto in ospedale. Mancuso fu preso in ostaggio, caricato sulla macchina dei rapinatori che lo abbandonarono fuori dell’abitato. Due vigili urbani assistettero inermi alla fuga dei delinquenti. Stefanizzi fu decorato di Medaglia d’oro al valor militare alla memoria.