Menu
Mostra menu

Antonio Viesti

Antonio ViestiAntonio Viesti fu nominato Comandante Generale dell’Arma il 21 aprile del 1989. Aveva allora soltanto 55 anni e fu il più giovane ufficiale al vertice dell’Istituzione. Viesti ebbe il merito di introdurre nell’Arma significative innovazioni, come l’istituzione nel 1990 del Raggruppamento operativo speciale (Ros) e nel 1992 del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria. Prima di assumere il comando dell’Arma era stato Sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito. Tra gli altri incarichi ricevuti nel corso della carriera, il comando del 132° Reggimento carri della Divisione Ariete e il comando della Brigata meccanizzata Granatieri di Sardegna. Viesti era decorato della Croce d’argento al merito dell’Esercito per l’azione svolta nel quadro di un intenso programma di potenziamento di alcuni settori fondamentali dello strumento militare terrestre, quali la difesa controcarri e contraerei, la mobilità tattica e logistica, il programma Catrin (sistema integrato campale di trasmissioni ed informazioni). Sotto il suo comando, ci fu la cattura di Riina il 15 gennaio 1993. 
Viesti è morto il 9 febbraio 2014.