Menu
Mostra menu

Brunetto Brunetti

Brunetto BrunettiBrunetto Brunetti fu nominato Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri il 7 marzo 1945 e rimase in carica fino al 5 aprile 1947. 
Fu lui a gestire l’ordine pubblico nei giorni del referendum che segnò il passaggio dalla Monarchia alla Repubblica. Brunetti aveva comandato, nella battaglia di El Alamein, la 27a Divisione di fanteria “Brescia” (composta da un reggimento di fanteria e da uno di artiglieria). Nel 1946 fu definito “figlio del popolo, al servizio del popolo”, per il ruolo che era stato chiamato a svolgere nell’Arma, da tutti riconosciuta come il corpo militare più vicino alle esigenze dei cittadini.