Menu
Mostra menu

Si combatte in Africa

La campagna africana, al comando del maresciallo Graziani, non cominciò bene per gli italiani. Forti di cinque divisioni, i nostri soldati avrebbero potuto (e dovuto) cacciare le deboli forze inglesi dall’Egitto, ma l’impreparazione, la cautela e le difficoltà logistiche li bloccarono a Sidi Barrani.

colonna di cingolati italiani nel deserto dell’AfricaAl generale Wavell furono sufficienti due divisioni rinforzate e un po’ di fortuna per espellere, alla fine del 1940, le forze italiane dall’Egitto. Nel febbraio del 1941 la Cirenaica fu invasa, Tobruk capitolò e a Beda Fomm si concluse la distruzione di un totale di nove divisioni italiane. Soltanto l’arrivo al fronte di Erwin Rommel con la 21a Divisione Panzer produsse un radicale cambiamento della situazione. Il buon senso avrebbe suggerito agli inglesi di ritirarsi ordinatamente, ma a Wavell non sfuggì l’importanza di Tobruk, chiave del vitale sistema di comunicazioni lungo la costa. Per questo decise di mettere dentro la fortezza l’intera 7a Divisione australiana per difendere la piazzaforte. Rommel cinse d’assedio Tobruk e avanzò sui passi di Sollum e Halfaya. Wavell, già fortemente indebolito dall’inutile spedizione britannica in Grecia, fu costretto, sollecitato da Londra, a far qualcosa per spezzare l’assedio di Tobruk. Ma la sua offensiva si scontrò contro l’abilità strategica di Rommel. Mentre le armate dei due avversari si rafforzavano, dotandosi anche di nuovi mezzi, arrivò una piccola unità scelta dei carabinieri. Il Battaglione dei Carabinieri Paracadutisti era nato nella stessa culla delle aviotruppe italiane, la Scuola Paracadutisti di Tarquinia. Sulle stesse torri di lancio dove si addestravano i ragazzi della Divisione Folgore, era stato preparato anche il Battaglione dell’Arma. Alla metà di luglio giunse nella cittadina laziale l’ordine di partenza per l’Africa, «a disposizione di quel Comando Superiore Ffaa». Rinunciando a un piano di invasione dell’isola di Malta, i paracadutisti italiani furono impiegati in Libia come semplice fanteria scelta.