Menu
Mostra menu

Martino Veduti

brigadiere Martino VedutiIl brigadiere Martino Veduti (già decorato per il coraggio dimostrato nell’arresto di un pericoloso malfattore) ricevette la massima onorificenza della Medaglia d’oro al valor militare per un’impresa compiuta nei pressi di un polverificio del ravennate che conteneva 300 quintali di espolsivo. Nelle vicinanze dell’impianto era stata posta una grossa bomba con la miccia accesa.

Il militare, accortosi dell’incombente pericolo, si avvicinò all’ordigno cercando di disinnescare la miccia con le mani. Non essendovi riuscito, strappò lo spezzone di miccia con i denti. In un discorso alla Camera, il presidente del Consiglio Vittorio Emanuele Orlando esaltò l’eroismo del carabiniere, paragonandolo a Pietro Micca, l’uomo che il 30 agosto 1706 sacrificò la propria vita per consentire ai torinesi di resistere all’assedio dei francesi.