Menu
Mostra menu

Bruto Bruti

generale Bruto BrutiIl 16 luglio 1898 il generale Bruto Bruti fu nominato Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Reali. Rimase in carica fino al 15 febbraio 1900. Era insignito della Medaglia d’argento per i Benemeriti della salute pubblica. Bruti era entrato nel 1849 come volontario nell’artiglieria dell’Esercito toscano. In quello stesso anno entrò al Liceo Militare di Firenze, uscendone come sergente di Fanteria. Passato nell’Esercito italiano, si alternò fra l’Arma di Fanteria e il Corpo dei Bersaglieri, del quale fu nominato Ispettore nel dicembre del 1891 con il grado di Maggiore Generale. Promosso al grado superiore, nel 1897 assunse il comando della Divisione Militare di Chieti.