Menu
Mostra menu

Il fucile modello '91

Il fucile modello ’91, rimasto in dotazione ai Carabinieri fino a trent’anni faNel 1888 la Commissione Armi Portatili ebbe incarico dal Ministero della Guerra di studiare un nuovo fucile. Gli sforzi dei vari stabilimenti industriali, in particolare la Fabbrica d’Armi di Torino, furono coronati dal successo il 5 marzo 1892, allorché la Commissione approvò il fucile calibro 6,5 mm, presentato con la sigla N. 1 ter, denominandolo ufficialmente Modello 1891. In particolare l’arma aveva il congegno di otturazione progettato da Salvatore Carcano, già conosciuto per specifica abilità tecnica; il congegno d’alimentazione era invece dell’altrettanto noto nobile austriaco Ferdinand von Mannlicher. Venne fabbricato anche un tipo di moschetto ’91 per le truppe a cavallo e un altro per truppe speciali; i Carabinieri ebbero in dotazione quello da Cavalleria il 9 giugno 1893. Lo hanno mantenuto, con poche variazioni, sino al 3 giugno 1984.