Menu
Mostra menu

I Fasci siciliani

I deputati Napoleone Colajanni e Giuseppe De Felice GiuffridaNapoleone Colajanni e Giuseppe De Felice Giuffrida furono gli animatori dei Fasci siciliani. Il primo, professore di Statistica, aveva combattuto con i garibaldini sull’Aspromonte e nel Trentino; il secondo, acceso socialista, fu l’ispiratore del movimento che portò ai Fasci, associazioni proletarie e contadine, sorte nel 1891 con l’obiettivo di rivendicare l’innalzamento dei ceti poveri a maggiori e più civili livelli di vita, tenendo conto che nelle miniere di zolfo il governo tollerava che lavorassero bambini addirittura di cinque anni. Il nome Fasci derivava da un mazzo di spina-pulci e ddisa, erbe e liane di montagna, che inizialmente i partecipanti alle manifestazioni portavano in cima ad un’asta.