Menu
Mostra menu

Moschetto Modello 1870

Il prototipo era stato progettato nel 1867 dal meccanico svizzero Federico Vetterli. Si trattava di un moschetto a colpo singolo utilizzante una cartuccia metallica in calibro 10,4 mm, semplice nel complesso, affidabile e molto robusto, costruito con materiali di buona qualità, tanto che ve ne erano ancora numerosi (soprattutto nella versione fucile aggiornata nel 1887 e nel 1916) ad armare la milizia territoriale durante la Prima Guerra Mondiale. La novità più interessante di questo moschetto Modello 1870 risiedeva nell’otturatore. Infatti, mentre nel modello 1869 l’armamento del percussore-otturatore avveniva in due distinti momenti, con il nuovo modello detto 1870 all’arretramento dell’otturatore corrispondeva anche la compressione della molla del percussore nonché l’armamento di quest’ultimo. 
Del moschetto Vetterli modello 1870 vennero realizzate tre versioni: da Cavalleria, da Carabinieri, più lunga e con il bocchino arrotondato, e da Carabinieri Guardie del Re (Corazzieri), con fornimenti in ottone.