Menu
Mostra menu

Antonio Massidda

Il tenente generale Antonio Martino Massidda fu il tredicesimo comandante generale dell’Arma. 
L’11 agosto 1867 prese il posto occupato dal tenente generale Federico Costanzo Lovera di Maria nella presidenza del Comitato dell’Arma dei Carabinieri. Nato a Sassari l’11 gennaio 1804, a 15 anni si era iscritto come cadetto nella Compagnia Guardie del Corpo del re di Sardegna. Dopo aver percorso la carriera militare nei reggimenti di Cavalleria, nel 1853, con l’istituzione del Corpo dei Carabinieri Reali di Sardegna, si trasferì in esso con il grado di colonnello. Il 26 giugno 1859 fu promosso maggiore generale e, dopo pochi mesi, tenente generale. Nel 1860 entrò a far parte del Comitato dell’Arma dei Carabinieri, con competenza specifica sulla Sardegna.