Menu
Mostra menu

Non tutti sanno che...

TESSERA DI RICONOSCIMENTO

In conformità al R.D. 2 aprile 1925 n. 332, essa venne adottata per tutti gli appartenenti all'Arma dei Carabinieri, con circolare del Comando Generale - Ufficio Ordinamento - n. 1987/25 di prot. del 20 settembre 1925, che stabilì i numeri progressivi assegnati a ciascun Comando (dall'1 al 100 per il Comando Generale, dal 101 al 2000 per la Legione territoriale di Alessandria, dal 2001 al 4500 per la Legione di Ancona e cosi via via sino all'ultimo comando assegnatario, la Divisione, poi Gruppo di Bengasi, che ricevette la serie dal 63.501 al 64.000) con il corrispondente numero di tessere.

Venne disposto che ogni comando di Legione, di Scuola e delle Divisioni di Tripoli e Bengasi provvedesse a fare iscrivere sul documento grado, casato e nome del militare (con il numero di matricola per i sottufficiali e la truppa), applicando la foto fornita dal militare intestatario e da lui firmata. Completate del numero progressivo, del timbro ad umido e della firma dei comandante della Legione, Scuola o Divisione, le tessere dovevano essere spedite al Comando Generale per l'apposizione del timbro a secco.

Per i militari in posizioni speciali (ufficiali in congedo provvisorio, in disponibilità o in aspettativa, ecc. sottufficiali e militari di truppa in licenza straordinaria di convalescenza, in attesa di giudizio, ecc.) il rilascio della tessera venne sospeso sino al loro rientro.