Menu
Mostra menu

Non tutti sanno che...

RAGGRUPPAMENTI BATTAGLIONI MOBILI CARABINIERI

Il 31 agosto 1945 - data di cui, dei 12 Battaglioni mobili Carabinieri soppressi con R.D. n. 2980 del 30 dicembre 1923, rimanevano solo due Battaglioni (Roma I e Roma II) di stanza nella Capitale e il Battaglione dipendente dalla Legione di Palermo - il Decreto Legislativo Luogotenenziale n. 603 riportò a 12 i Battaglioni mobili Carabinieri, che furono costituiti, accasermati, armati, amministrati e vettovagliati dalle Legioni di rispettiva residenza.

Lo stesso D.L.L. stabilì inoltre che i 12 Battaglioni venissero suddivisi in 4 Raggruppamenti, dai quali dipendevano per l'addestramento e per l'impiego. L'ordinamento che ne derivò fu il seguente:

1° Raggruppamento, con sede a Milano, dipendente dalla 1^ Divisione Carabinieri "Pastrengo" di Milano e comprendente i Battaglioni di Torino, Milano, Genova e Padova;

2° Raggruppamento, con sede a Firenze (2^ Divisione Carabinieri "Podgora" di Roma), con i Battaglioni di Bologna e di Firenze;

3° Raggruppamento, con sede a Roma (2^ Divisione Carabinieri "Podgora" di Roma), con i Battaglioni Lazio, Roma e Cagliari;

4° Raggruppamento, con sede a Napoli (3^ Divisione Carabinieri "Ogaden" di Napoli), con i Battaglioni di Napoli, Bari e Palermo.

Il Comando di ogni Raggruppamento era costituito da un colonnello, un ufficiale addetto e 6 militari di truppa.
In data 1° aprile 1963 i Raggruppamenti furono sostituiti dai Reggimenti Carabinieri (v.).