Menu
Mostra menu

Non tutti sanno che...

PATENTI (Regie)

Termine di derivazione medioevale (da literae patentes) con cui si solevano indicare, fino alla prima metà del XIX secolo, gli atti con i quali veniva dato valore giuridico e validità pratica alle decisioni regie o granducali. Anticamente le "Patenti" venivano trasmesse aperte, a differenza delle "Literae clausae", la cui autenticità era contraddistinta da un sigillo.
Particolarità delle "Patenti" era la loro derivazione diretta dalla volontà del sovrano, che ne dettava l'applicazione e il rispetto. Con l'avvento del regime costituzionale, in Italia come nel resto d'Europa, le "Patenti" cedettero il posto ai "Decreti". Alle "Patenti" si affiancavano, ma con valore e significati ridotti, le "Determinazioni Regie" e i "Regi Viglietti".
L'intera normativa iniziale del "Corpo dei Reali Carabinieri" venne statuita con "Regie Patenti".