Menu
Mostra menu

Non tutti sanno che...

ISPEZIONE GENERALE (del Corpo dei Carabinieri)

Con questa denominazione apparentemente impropria venne istituito, con Determinazione Sovrana del 16 ottobre 1822, l'organo che aveva funzioni di comando del Corpo dei Carabinieri in conseguenza dell'estensione del suo servizio alla Sardegna. Era composto da un ufficiale generale, Ispettore Generale del Corpo, che aveva in sottordine un maggiore generale o colonnello con il titolo di Sotto Ispettore. Esisteva però sempre il colonnello comandante del Corpo, che era allora Maurizio des Geneys.

Il primo Ispettore Generale fu il maggiore generale Giovanni Battista d'Oncieux de la Bátie, che era stato, da colonnello, comandante del Corpo dal 1° novembre 1816 al 19 marzo 1819; suo Sotto Ispettore fu il colonnello Giovanni Maria Cavasanti.
Il Corpo dei Carabinieri venne pertanto ad essere costituito dall'Ispezione Generale, dalle Divisioni di terraferma - che erano tante quanti erano gli Stati di terraferma del Regno - e dalle due Divisioni della Sardegna.
Ciascuna Divisione (oggi Comando Provinciale) aveva alle dipendenze Compagnie, Luogotenenze, Suddivisioni e Stazioni con numero e forza "determinati a seconda delle località, ed in proporzione delle popolazioni, e dei costumi degli abitanti".
L'Ispezione Generale venne soppressa con R.D. 3 novembre 1831 ed in sua vece fu creato il Comando Generale dei Carabinieri.