Menu
Mostra menu

Non tutti sanno che...

CROCE AL MERITO DI GUERRA

Istituita con il Regio Decreto n. 205 riportato nella circolare n. 171 del Giornale Militare Ufficiale dei 19 gennaio 1918 per " .. coloro che hanno ottenuto nello svolgimento delle operazioni belliche, sia terrestri, sia marittime od aeree, una condotta militare che li renda degni di pubblico encomio". Si stabilì che potesse venir concessa "a quanti più lungamente, e in ogni caso per non meno di un anno, cumulativamente, siano stati in modo esemplare in trincea o altrimenti a contatto con il nemico o siano stati feriti in combattimento... o abbiano onorevolmente partecipato a più fatti d'arme.. o si siano abitualmente segnalati per atti di ardimento". Poteva essere accordata retroattivamente a quanti avessero conseguito dopo il 24 maggio 1915 Encomio Solenne con decreto sovrano.

Era legata ad un nastro largo 37 mm. formato da undici righe verticali dai colori turchino, celeste e bianco alternati. La Croce al Merito di guerra non poteva essere concessa più di tre volte, ma il nastrino rimaneva unico e su di esso si apponeva una corona reale nel mezzo o due laterali, nel caso di seconda o terza concessione.