Menu
Mostra menu

Arma bell'Arma

I soldatini
2000 - Corazziere in tenuta di gran gala (busto)
77. Corazziere in tenuta di gran gala (busto), 2000

Il Reggimento Carabinieri Guardie del Presidente della Repubblica - che il 4 novembre 1990 cambia la propria denominazione in Reggimento Guardie della Repubblica - il 24 dicembre 1992 prende il nome di Reggimento Corazzieri. Diventa così ufficiale l'appellativo che già i romani avevano dato agli appartenenti a questo reparto. Sull'elmo è possibile notare la ricomparsa dell'aquila araldica, che ora è sormontata dalla corona turrita repubblicana e caricata in petto con la cifra RI.

2001 - Tenente psicologa in grande uniforme 78. Tenente psicologa in grande uniforme, 2001

Con l'ingresso delle donne nelle Forze Armate anche l'Arma arruola personale femminile, cominciando dagli ufficiali.
L'uniforme indossata dal figurino consiste in una gonna e un cappello di foggia ben diversa dal berretto rigido con visiera utilizzato dai militari di sesso maschile.

2003 - Ufficiale dei Carabinieri in grande uniforme speciale (busto)
79. Ufficiale dei Carabinieri in grande uniforme speciale (busto), 2003

L'immagine ci consente di osservare i particolari di questa bella divisa, come le spalline metalliche e la bandoliera da ufficiale in tessuto argentato, impreziosita dall'aquila e dallo scudo caricato dalla fiamma caratteristica dell'Arma.

1997 - Elemento della Banda dei Carabinieri (timpanista) 80. Toy soldiers

Per completare la panoramica sui soldatini da collezione era indispensabile mostrare i Toy Soldiers, ovvero i tradizionali soldatini giocattolo, creati per i bambini ma diventati negli ultimi anni oggetto di collezionismo per gli adulti. Proprio per lo scopo che si prefiggevano, questi soldatini non erano dipinti con precisione uniformologica né con particolare maestria e forse per questo conservano un fascino inspiegabile ma ammaliante.