Menu
Mostra menu

Arma bell'Arma

I soldatini
1940 - Zaptiè meharista
53. Zaptiè meharista, 1940

Gli zaptiè addetti ai reparti sahariani erano dotati di particolari uniformi adatte alla vita nel deserto e a montare il mehara, l'infaticabile dromedario da corsa. Oltre al camiciotto e ai sirual (comodi pantaloni forniti di due tasconi sul davanti delle cosce e dal cavallo basso per l'utilizzo anche in sella al mehara), veniva portato un turbante con lembo ricadente da un lato, che - sollevato, come nel figurino - serviva per proteggere il viso dal vento e dalla polvere.
Sul turbante bianco era fissato lateralmente un passante di stoffa rossa ornato da una granata di metallo bianco. La fascia rossa da zaptiè era molto lunga per poterla far passare dietro al collo prima di avvolgerla alla vita per poi lasciarla pendere sotto le buffetterie.

1940 - Zaptiè meharista portagagliardetto54. Zaptiè meharista portagagliardetto, 1940

Questo zaptiè veste la tenuta di tela cachi con sahariana, sirual e turbante per proteggersi dal ghibli e dalla sabbia. Il gagliardetto rosso con la granata dell'Arma è quello prescritto dalla pubblicazione Gagliardetti, edita dal comando R.C.T.C. della Tripolitania.

1940 - Zaptiè meharisti con dromedario
55. Zaptiè meharisti con dromedario, 1940

La L'immagine rievoca una pattuglia che controllava un tratto del Sahara libico.

1940 - Ufficiale dei Carabinieri dei reparti meharisti 56. Ufficiale dei Carabinieri dei reparti meharisti, 1940

L'ufficiale indossa la giacca sahariana di tela bianca e gli speciali pantaloni indigeni detti sirual.